Le origini

Numerose leggende ruotano intorno alla nascita del caffè.
Quella più comune racconta che un pastore dello Yemen notò che i suoi cammelli e le sue pecore, se brucavano particolari bacche rosse, restavano eccitati per tutto il giorno fino alla sera inoltrata.
Kaldi, così si chiamava il pastore, raccontò la sua esperienza a dei monaci i quali raccolsero le bacche, le fecero tostare, e prepararono una bevanda che permise loro di rimanere svegli per tutta la notte per pregare.
Sembra comunque che il caffè, già popolare in Arabia agli inzi del XVII sec., venne portato in occidente dai mercanti veneziani nel 1600 e dal lì cominciò la sua capillare diffusione.